Buoni propositi per il 2014!

In questi giorni di fine 2013 ho fatto il punto della situazione circa i temi che in zona 7 si stanno portando avanti in commissione Diritti e Politiche Sociali e che spaziano in differenti ambiti.

Serata sul tema della mediazione: grazie alla collaborazione gratuita di due dottori dell’AIMS (Associazione Internazionale Mediatori Sistemici) il 31 Gennaio presso la biblioteca di Baggio si svolgerà una serata che aiuterà a conoscere la funzione della mediazione nei suoi diversi ambiti di applicazione: familiare, scolastica, sociale e penale.
L’idea è quella di presentare proprio delle situazioni tipo in cui questa può rivelarsi davvero utile; in particolare la serata sarà rivolta a operatori sociali e insegnanti perché possano davvero capire quando la mediazione potrebbe aiutare a risolvere i conflitti e a loro volta consigliarla alle persone in difficoltà con le quali sono a contatto durante il loro lavoro.
Adesione alla campagna “Posto occupato”: in commissione abbiamo discusso e approvato l’adesione della Zona 7 alla campagna “Posto Occupato” di cui trovate maggiori informazioni al link www.postoccupato.org. A Gennaio la proposta sarà dicussa il consiglio per l’approvazione definitiva.

La campagna riguarda il tema della violenza contro le donne e prevede di “riservare” simbolicamente un posto alle vittime in sala consigliare e nelle altre sedi di zona 7 (uffici, centri di aggregazione, …). Alla campagna hanno già aderito diverse istituzioni, tra cui ad esempio la provincia di Milano, e visto anche l’impegno della zona su questo problema (vedi ad esempio l’istituzione del Centro antiviolenza in collaborazione con il Soccorso Rosa) ritengo importante continuare su questa strada.
Sostegno al Polo Ovest della Disabilità: prima dell’estate abbiamo ascoltato in commissione i componenti del Polo che si compone di genitori, associazioni e operatori. Al termine del secondo incontro si è pensato di stilare un documento che condiviso anche con le zone 6 e 8 sarà una sorta di sostegno alle iniziative del polo da parte dei consigli di zona (in particolare ora si stanno impegnando sul tema dell’autonomia e dell’abitare per i ragazzi disabili). 
Il documento vuole cercare di riportare il tema della disabilità all’interno dei Consigli di Zona non soltanto con il finanziamento di progetti, ma in maniera più strutturata. In gennaio quindi sarà discussa una bozza del documento che verrà redatto e scaturirà da un confronto tra consiglieri e appartenenti al Polo proprio perché il percorso comune si concretizzi fin dall’inizio.
Centri di aggregazione giovanile: in zona abbiamo tre centri di aggregazione giovanilee si pensava di svolgere presso uno di questi centri una commissione pubblica di presentazione delle loro attività. Dovrebbe svolgersi a gennaio in data e luogo da definirsi.
Incontri pubblici periodici con i servizi sociali: da quest’anno si è pensato di prevedere degli incontri di commissione trimestrali in cui i referenti dei servizi sociali territoriali possano venire a illustrare lo stato dell’arte relativamente a numero di utenti seguiti, numero di persone in lista di attesa, risorse a disposizione e molto altro ancora. Insomma sarà fatta una sorta di fotografia sullo stato dei servizi sociali in zona affinché anche le scelte politiche del consiglio di zona (compresi i finanziamenti) siano prese con maggior consapevolezza. 
Lo scopo vuole anche essere quello di creare un momento pubblico in cui le associazioni e le cooperative sociali impegnate sul nostro territorio possano conoscerne meglio le problematiche per pensare poi su quali progetti investire.
Nel mese di Marzo dovrebbe quindi svolgersi la prima commissione di presentazione dei servizi (a chi si rivolgono, che competenze hanno, come vi si accede, …) e dei relativi dati.
“Quali idee in zona 7?”: La proposta è di organizzare per marzo un incontro in cui sia possibile per le associazioni impegnate sul territorio presentare i progetti che hanno intenzione o hanno già iniziato a svolgere nell’anno 2014. Questo aiuterebbe la commissione, anche alla luce degli incontri periodici con i servizi sociali, a programmare le proprie azioni e anche i possibili finanziamenti (questi ovviamente dopo l’approvazione del bilancio del Comune di Milano).
Progetto “Adolescenti e Sicurezza”: prosegue l’attività del progetto “Trait d’union: traiettorie per l’adolescenza” iniziato a Novembre 2013 e che si sovlgerà fino a Novembre 2014 nei quartieri San Siro e Fleming. Qui maggiori informazioni.

Condividi questo post