Non si inizia bene nella nuova Municipalità

Non si inizia bene nella nuova Municipalità

Sono partiti i lavori nelle nuove Municipalità di Milano, ma purtroppo da alcune, amministrate dal centrodestra, i primi avvenimenti non promettono nulla di buono.

Ed è così ahimè anche per il Municipio 7.

Subito nella prima seduta, quando i consiglieri erano chiamati ad eleggere il Presidente del Consiglio Municipale (cioè la figura che guiderà i lavori dell’aula consigliare, diversa da quella del Presidente di Municipio, eletto direttamente dai cittadini come un sindaco) sono sorti i primi problemi.

Tolti i Municipi 3, 6 e 8 nei quali il punto deve ancora essere trattato, nell’1, nel 5 e nel 9 la votazione è avvenuta senza intoppi e quindi si potrà cominciare fin da subito a lavorare.

Purtroppo invece nel nostro caso, Municipio 7, la maggioranza di Centrodestra ha chiesto di rinviare il punto (come anche in Zona 4), spiegando che volevano aspettare risposte dalla segreteria generale relativamente ad una richiesta che loro hanno avanzato circa la compatibilità degli Assessori di Municipio con la loro carica di Consiglieri.

Dai banchi della minoranza ho fatto però notare come questo tema non c’entrasse nulla con l’elezione del Presidente dell’aula, che poteva comunque avvenire come infatti è stato per le altre ex-Zone. La richiesta di rinvio purtroppo è stata comunque approvata: favorevole naturalmente tutta la maggioranza di Centrodestra, astenuto il Movimento 5 Stelle e contrari noi della minoranza di centrosinistra (PD e Lista Civica Beppe Sala).

Nel Municipio 2, anche questo governato dal centrodestra, è andata anche peggio: il punto sull’elezione del presidente è stato infatti messo ai voti, ma dopo 3 votazioni nella quale la maggioranza non è riuscita ad eleggere un proprio candidato la seduta è stata sospesa e quindi il punto rinviato.

E’ evidente purtroppo che vi siano problemi interni alla coalizione di centrodestra e in particolare tensioni tra Forza Italia e Lega Nord; avendo perso in alcuni Municipi e soprattutto in Comune, hanno necessità di spartirsi i pochi ruoli nelle loro disponibilità e non sempre è facile mettere d’accordo tutti. Ma queste loro difficoltà interne non possono pesare sui territori che aspettano solo che si riparta quanto prima con l’attività amministrativa; ora siamo in attesa di sapere quando sarà convocato nuovamente il Consiglio per poter cominciare al più presto anche qui nel Municipio 7.

Condividi questo post